Dopo la clamorosa sconfitta del Torino contro l’Atalanta, il presidente Urbano Cairo pensa all’esonero di Walter Mazzarri, e ha già individuato delle alternative. Dopo l’arrivo di Politano il Napoli vuole puntare su Ricardo Rodriguez e Andrea Petagna. All’Inter Conte ha deciso: Matias Vecino rimarrà un giocatore nerazzurro.

Mazzarri
Mazzarri

Il Torino pensa al post Mazzarri

La sfida ai quarti di finale contro il Milan avrebbe dovuto segnare la rinascita del Torino. Nonostante una buona prestazione dei granata, la squadra di Cairo è stata eliminata 4-2 dai rossoneri, che dopo il 2-2 nei 90 minuti, hanno trionfato nei tempi supplementari. Il Torino veniva dalla pesantissima sconfitta in campionato contro l’Atalanta, dove la squadra di Gasperini aveva umiliato quella di Mazzarri con ben sette reti realizzate. La situazione del tecnico granata, che già prima della sfida contro l’Atalanta era in bilico, ora sembra sempre più negativa. Il presidente Urbano Cairo sta già cercando alternative per la panchina, ma non è ancora chiaro quando il cambio potrà avvenire, sempre ammesso che avvenga.

Secondo le prime indiscrezioni, i nomi fatti dalla società sarebbero quelli di Davide Ballardini, Moreno Longo e Gianni De Biasi (che ha già una proposta dall’Iran). Nomi che sicuramente non fanno sognare i tifosi del granata, a dir poco infuriati dopo le ultime, pessime, prestazioni della squadra. L’addio di Mazzarri, per quanto sembri ormai vicino, non è però ancora sicuro, con il presidente Cairo che si prenderà tutto il tempo necessario per valutare la situazione e agire nel migliore dei modi.

Napoli scatenato, ecco Rodriguez e Petagna

Mazzarri Vecino Napoli

Petagna nel mirino del Napoli

Dopo l’arrivo di Matteo Politano e la certezza della permanenza  di Fernando Llorente, il Napoli continua ad investire nel mercato di riparazione. Dopo un brutto avvio di stagione, sembra finalmente che la squadra stia rinascendo, sotto la guida di Gennaro Gattuso. Se la vittoria in Coppa Italia contro la Lazio era sembrata quantomeno viziata dalla fortuna, il trionfo contro la Juventus sembra aver restituito forza ad un ambiente depresso. Le premesse di inizio stagione vedevano infatti un Napoli ai vertici della classifica, capace di lottare per lo scudetto insieme alla nuova Inter di Antonio Conte e alla Juventus dell’ex Maurizio Sarri. I problemi tra Carlo Ancelotti, la squadra e il presidente De Laurentiis hanno però frenato tutto, con gli azzurri che ora puntano molto sulla vittoria della Coppa Italia. L’acquisto di Matteo Politano darà una grande mano alla fase offensiva sulla fascia destra del Napoli, dove Josè Callejon inizia ad accusare limiti fisici, non potendo più spingere come faceva prima.

Ora Gattuso avrebbe chiesto alla società un altro rinforzo, stavolta sulla fascia sinistra. L’idea è quella di Ricardo Rodriguez, terzino del Milan ormai molto lontano dai progetti rossoneri. L’allenatore del Napoli apprezza molto il terzino svizzero, che ha già allenato nella sua esperienza rossonera, con buoni risultati. Le cifre dell’affare sarebbe perfettamente a portata della società. Ricardo Rodriguez arriverebbe infatti con un prestito fissato a due milioni di euro, con un obbligo di riscatto a giugno di 5 milioni.

Per l’attacco invece, il nome forte è quello di Andrea Petagna. Nonostante l’allenatore e la società abbiano rifiutato le proposte dell’Inter, e abbiano scelto di tenere in rosa Fernando Llorente, Gattuso vorrebbe comunque un ulteriore rinforzo in attacco. Petagna è il faro dell’attacco della Spal, e per il tecnico Semplici è un giocatore a dir poco fondamentale. Le cifre chieste dagli emiliani si aggirano intorno ai  23 milioni di euro. La cifra è alta, considerando il valore del giocatore, ma Aurelio De Laurentiis sembra comunque pronto a pagare interamente il cartellino del giocatore.Nonostante il prezzo sia fissato, la Spal non è comunque certa di cedere il giocatore. I biancoazzurri devono infatti pensare alla lotta per non retrocedere, che quest’anno sarà più dura che mai. La Spal si trova infatti al terzultimo posto a 15 punti, insieme a Genoa e Brescia, ma è avanti per via degli scontri diretti.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Conte ha deciso: Vecino resta all’Inter

Nonostante il suo futuro sembrava ormai lontano dall’Inter, ora sembra che Matias Vecino rimarrà a Milano. Antonio Conte ha infatti deciso di tenere il centrocampista nella rosa nerazzurra. L’uruguaiano ha sempre mostrato attaccamento alla maglia e grande grinta in ogni partita giocata, segnando anche goal molto pesanti. Due anni fa fu lui a segnare il goal decisivo nella partita contro la Lazio, che permise all’Inter di qualificarsi per la successiva edizione della Champions League.

Champions che si aprì con la vittoria dell’Inter sul Tottenham, proprio grazie ad un goal di Vecino. Sul numero 28 nerazzurro c’erano molte squadre, come la Lazio e lo stesso Tottenham. Simone Inzaghi aveva fatto il suo nome a Claudio Lotito come rinforzo di gennaio, per puntare alla lotta scudetto insieme ad Inter e Juventus. Il Tottenham invece pensava di inserirlo nella trattativa per il trasferimento di Christian Eriksen, salvo poi annullare tutto. L’Inter scenderà in campo stasera contro la Fiorentina, nei quarti di finale della Coppa Italia, e Vecino potrebbe prendersi il ruolo da titolare a centrocampo.

Cedere il giocatore a tre giorni dalla chiusura del mercato, senza aver trovato un sostituto nel ruolo, avrebbe potuto mettere in difficoltà Antonio Conte, che sta già vivendo un momento particolarmente nervoso, specie dopo le ultime mancate vittorie in campionato.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Mazzarri
Mazzarri