Dopo la lunga trattativa nel mercato invernale, l’Inter torna forte su Olivier Giroud, ormai certo di lasciare il Chelsea, ma attenzione alla Lazio di Lotito, anche lui molto interessato all’attaccante francese. Conte ha chiesto anche un rinforzo per il centrocampo, facendo il nome di Tolisso. Il Napoli punta forte su Pessina, ma il sogno è Castrovilli.

Giroud
Giroud

L’Inter torna su Olivier Giroud

Il corteggiamento è partito a novembre, quando il giocatore era ormai fuori dal progetto Chelsea. Ma a gennaio l’Inter ha fallito l’assalto finale, anche per via dell’ostracismo del club inglese, e adesso il futuro di Olivier Giroud è tutt’altro che definito, tanto più che prima dello stop forzato ai campionati, il centravanti francese era tornato a guidare l’attacco dei Blues.

Gli scenari sono ancora tutti possibili. Di sicuro Marotta e Ausilio hanno continuato a mantenere aperto il canale preferenziale ottenuto a gennaio con l’entourage del giocatore, che aveva dato il suo sì al trasferimento all’Inter per lavorare con Conte e non perdere la possibilità di vivere un ultimo Europeo da protagonista. Deschamps per tutto l’inverno ha ripetuto all’attaccante quanto fosse importante trovare una sistemazione che potesse garantirgli un minutaggio vero e comunque un allenamento importante. Per questo Giroud aveva accettato il ruolo di vice Lukaku all’Inter, convinto che alla lunga si sarebbe ritagliato lo spazio giusto anche nella nuova avventura italiana. Ma il Chelsea non ne ha voluto sapere, continuando a chiedere 10 milioni per lasciar partire in anticipo il 33enne francese.
In chiusura di mercato di riparazione, anche la Lazio si era mossa per provare a portare nella capitale il centravanti campione del mondo, ma anche per Lotito non è stato semplice trovare un’intesa col Chelsea: il tempo stringeva e il club di Abramovich non avrebbe potuto più trovare una valida alternativa. Così ogni discorso è stato rimandato in estate, dove a decidere sarà il giocatore. Che con l’Inter aveva già trovato l’intesa su tutto, per un contratto da due anni e mezzo. Ecco, oggi quell’intesa andrebbe rivista, da entrambe le parti. E non è così scontato che Giroud possa nuovamente dire sì all’Inter. L’interesse dell’Inter è ancora concreto e questo al momento basta per aprire una finestra aperta. Ma trasformare il corteggiamento in matrimonio c’è bisogno di un affondo deciso e decisivo. E stavolta definitivo.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


La voglia di rinforzare l’Inter con chi sa già cosa vuol dire stare ad alti livelli, è ormai certificata. Ecco perché ad Appiano non hanno mai abbandonato il dossier Olivier Giroud. Ma soprattutto ne hanno aperto un altro, che porta a Corentin Tolisso, francese anche lui, campione del Mondo come il centravanti, uno dei nomi che più piacciono ad Antonio Conte.

Il centrocampo è un settore che l’Inter ha intenzione di ritoccare. Perché non è bastato l’arrivo di Eriksen a gennaio. Tolisso ha vinto un Mondiale con la Francia. Ora è finito ai margini del Bayern e il suo nome è finito sui tavoli nerazzurri. Anzi, sarebbe meglio dire tornato sui tavoli dell’Inter. Perché il d.s. Ausilio inseguì il francese a lungo (e invano) nell’estate 2017, quando poi fu proprio il Bayern (di Ancelotti) a far saltare il banco. La cifra per portarlo da Monaco via si aggira sui 35 milioni, il contratto invita alla prudenza perché assai oneroso, 7 milioni netti a stagione.

Il Napoli ha messo gli occhi su Pessina

Giroud Inter Pessina

Gattuso chiede Pessina del Verona

Il Napoli di De Laurentiis ha creato buoni rapporti col Verona di Maurizio Setti. In attesa che riprenda il campionato proprio con lo scontro diretto al Bentegodi, in gennaio è stata conclusa l’operazione Amir Rrhamani, il difensore kosovaro che rimarrà in prestito al club gialloblù sino a fine stagione. E sarebbe andata in porto anche la cessione del centrocampista Nordin Amrabat, se il marocchino non avesse rifiutato il trasferimento a Napoli, accettando l’offerta della Fiorentina. In ballo c’è anche il promettente difensore albanese Marash Kumbulla, classe 2000, ambito da diversi club. Ma l’ultima tentazione del Napoli rispetto alla sorprendente formazione guidata da Juric è il duttile centrocampista di 22 anni Matteo Pessina, che al Verona è in prestito. Il cartellino è dell’Atalanta, che nel 2017 lo acquistò dal Milan, il quale a sua volta lo aveva preso dalle giovanili del Monza. Logico che su un giocatore prospettico la prima parola spetti all’Atalanta, che magari potrebbe lasciare un altro anno a Verona il proprio gioiellino per farlo ulteriormente crescere. Intanto però sul centrocampista monzese si è palesata anche la Roma e dunque ci sarà da star attenti a non alimentare un’asta che farebbe lievitarne il valore, oggi configurabile fra gli 8 e i 10 milioni di euro.

Resta però legato alla mezzala della Fiorentina Gaetano Castrovilli, sul quale De Laurentiis ha già provato l’assalto a gennaio, ma Commisso non intende vendere e lo valuta 40 milioni. Una richiesta che non ha spaventato il patron azzurro il quale è disposto a discuterne, la trattativa appare però complicata.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Giroud
Giroud