Il Bayern Monaco non farà mercato in entrata. A dirlo è stato il CEO dei bavaresi, KarlHeinz Rummenigge, che ha scelto di fermare gli arrivi fino a che la crisi legata al Covid-19 non sarà finita. Il Milan intanto studia il futuro di Andrè Silva, attualmente in prestito all’Eintracht Francoforte. Il portoghese potrebbe essere riscattato dai tedeschi, permettendo così ai rossoneri di tenere in rosa Ante Rebic. In casa Inter intanto, sembra che sia arrivata la richiesta ufficiale di cessione da parte di Lautaro Martinez, che ha ricevuto la conferma dal Barcellona di poter essere un titolare nella prossima stagione, e non solo una riserva di Luis Suarez.

Bayern Monaco
Bayern Monaco

Il Bayern Monaco ferma il mercato in entrata

La pandemia di Covid-19 sta colpendo, in un modo o nell’altro, tutti i club di calcio europei. Mentre in Italia si cerca un modo per far arrivare dei finanziamenti alle leghe minori, che rischierebbero altrimenti di scomparire, all’estero alcune squadre hanno già portato avanti il taglio degli stipendi dei giocatori.
La crisi, tuttavia, c’è per tutti e colpisce anche i top club. E’ il caso del Bayern Monaco che, secondo le parole del CEO Karl-Heinz Rummenigge, avrebbe bloccato tutte le operazioni sul mercato in entrata. I bavaresi stavano in realtà portando avanti molte trattative, anche se nessuna di questa fosse già in fase avanzata. Il Bayern Monaco era pronto a riscattare Ivan Perisic dall’Inter, era interessato a Luiz Felipe della Lazio e, soprattutto, a Leroy Sanè del Manchester City, sicuramente l’operazione più difficile da portare a termine. Tutte queste operazioni sono state però bloccate, a causa dell’incertezza sul futuro della Bundesliga dovuto proprio alla pandemia di Covid-19, che sta colpendo anche la Germania.
“Alaba al Manchester City per Sanè? Una fiaba dei fratelli Grimm, nulla a che fare con la realtà dei fatti. Non è un’opzione per il Bayern Monaco. Vorrei sottolineare che al momento stiamo parlando solo con i giocatori i cui contratti scadono nel 2021. Parliamo quindi Neuer, Muller, Thiago, Alaba… tutti hanno grandi meriti che devono necessariamente essere presi in considerazione. Per quanto riguarda i nuovi acquisti, nessuno oggi sa esattamente come la crisi del coronavirus cambierà il calcio nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Per questo motivo abbiamo deciso di chiudere immediatamente tutti i discorsi legati a nuovi possibili acquisti. Ne riparleremo quando tutto sarà ricominciato”.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Gli ingaggi dei giocatori e le cifre dei trasferimenti verranno certamente rivalutati al ribasso dai club di tutta Europa. Questo sarà difficilmente un mercato dove vedremo trasferimenti pagati a prezzi esorbitanti (nonostante le azioni del Barcellona facciano pensare il contrario), e il Bayern Monaco è stato il primo club a parlare apertamente di chiusura del mercato in entrata. E’ da vedere, comunque, se le parole di Rummenigge siano parole di circostanza o se questa sia effettivamente la strategia dei tedeschi.

Intreccio Milan-Eintracht per Andrè Silva e Rebic

Bayern Monaco Milan Lautaro Martinez

Il Milan spera di riconfermare Rebic

Il futuro del Milan, e di molti dei suoi giocatori, è ancora da capire. Alla lista dei giocatori in dubbio per la prossima stagione di aggiungono Andrè Silva e Ante Rebic. L’attaccante portoghese ha giocato l’ultima stagione in prestito all’Eintracht Francoforte, che ha invece spedito a Milano proprio Rebic.
Entrambi hanno un contratto che li lega ai nuovi club fino al 30 giugno 2021, ma sia il Milan che l’Eintracht vorrebbero scambiare definitivamente i giocatori. Rebic, dopo un inizio difficile, si è infatti reso un giocatore indispensabile per i rossoneri, segnando goal importanti. Allo stesso modo in Germania sono soddisfatti della stagione di Andrè Silva. A tal proposito ha parlato Fredi Bobic, direttore sportivo dell’Eintracht Francoforte, che si è espresso così: “Non ci sono novità per il momento. Zvonimir Boban è stato licenziato e Paolo Maldini è risultato positivo al Coronavirus. Il Milan in questo momento ha ben altri problemi a cui pensare che del futuro di Andrè. Ne discuteremo quando tutto sarà finito”.
Anche qui, come nel caso del Bayern Monaco, il mercato è bloccato a causa della pandemia, e le squadre devono necessariamente aspettare per chiudere le trattative. Entrambi i calciatori hanno ancora un anno di contratto prima di tornare nei rispettivi club che ne detengono il cartellino, ma il Milan ha paura che i tedeschi possano cambiare idea, riportando Rebic alla base e non riscattando Andrè Silva, che i rossoneri hanno piazzato con molta difficoltà.

Lautaro Martinez ha chiesto la cessione?

Sembra che ci sia finalmente l’ufficialità: Lautaro Martinez ha chiesto la cessione. Come abbiamo spesso ripetuto nei giorni scorsi, Marotta e Conte aspettavano solo di capire le reali intenzioni del giocatore prima di procedere con la trattativa. Sembra che finalmente l’argentino si sia deciso e abbia chiesto la cessione, accontentando il Barcellona che da ormai un anno è sulle sue tracce.
Secondo quanto riportato dai media spagnoli, la squadra di Lionel Messi avrebbe convinto l’argentino dandogli una garanzia sul suo impiego in campo. Lautaro Martinez era infatti molto felice di giocare con la Pulce, ma temeva di essere considerato solo un’alternativa a Luis Suarez, e di non poter così essere protagonista con un top club.
Resta da capire quale sia, secondo l’Inter, l’offerta giusta per Lautaro Martinez. I catalani in questi giorni hanno proposto più alternative, e l’ultima prevede un compenso economico di 70 milioni più il cartellino di Nelson Semedo e Philippe Coutinho che, ormai è una certezza, non verrà riscattato dal Bayern Monaco.