fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Brasile – Perù: analisi tattica, statistiche e pronostico

Domenica 7 Luglio, alle ore 22:00 (orario italiano), allo stadio Jornalista Mario Filho (universalmente conosciuto come Maracanà) di Rio de Janeiro, prenderà il via l’attesissima finale di Coppa America tra Brasile e Perù, due squadre con storie calcistiche, palmares e motivazioni differenti. La vittoria da parte dei Verdeoro porterebbe sulla bacheca il nono trofeo Sud Americano in 36 apparizioni; per il Perù invece, su 32 partecipazioni, sono solo 2 le vittorie, di cui l’ultima è data 1975. Analizziamo alcuni dati e statistiche per formulare al meglio il pronostico di Brasile – Perù.

Brasile – Perù, l’atto finale della Coppa America 2019

Il Brasile arriva a questa finale con tutti i favori del pronostico: oltre ad essere la squadra ospitante della Coppa America 2019, avendo quindi dalla sua parte il pubblico di casa in finale, i Verdeoro hanno battuto in semifinale l’Argentina, nel grande classico del calcio latino americano. Una vittoria per 2 a 0 che ha lasciato polemiche e strascichi, con la Federazione Calcistica Argentina che ha pubblicato una lettera di ben sei pagine ed un dossier contro i presunti favoreggiamenti, negli episodi VAR, dell’arbitro Roddy Zambrano nei confronti dei brasiliani.

Il Perù ritorna in finale di Coppa America dopo ben 44 anni e lo fa nel migliore dei modi, avendo battuto il Cile, una delle squadre favorite per la vittoria finale e campione in carica, per 0 a 3. Gli uomini di Gareca hanno strappato applausi a scena aperta, avendo letteralmente dominato la semifinale, chiudendo la gara già nel primo tempo. Le parate del portiere Gallese (tra cui una su rigore), la traversa di Vargas ed il sigillo finale di Guerrero in pieno recupero, hanno consacrato il Perù, aspramente criticato dopo la sconfitta nelle fasi iniziali contro lo stesso Brasile per 5 a 0.

pronostico brasile perù

Brasile – Perù analisi prepartita e statistiche

Le due squadre esprimono un calcio molto differente e le statistiche sulle reti segnate dalle compagini sudamericane ne è esempio lampante: durante la Coppa America il Brasile ha realizzato 10 reti, mentre Perù ha messo a segno 6 goal; anche i dati che riguardano i tiri in porta in media a partita, ci mostrano come la nazionale Verdeoro sia rimasta fedele al suo status quo di “Signori del Calcio”, con una media di 17.6 conclusioni contro le 11 degli Andini. Il Perù è una squadra più muscolare, che punta a migliorare le performance della difesa, che ha incassato 6 goal (cinque dei quali proprio contro il Brasile nella prima fase del torneo), mentre i brasiliani non hanno subito neanche un goal nelle precedenti 5 partite del torneo.

Le qualità delle due squadre, a livello tecnico, sono su due piani completamente differenti: basti pensare che il Brasile tiene in mano il pallino del gioco durante le partite, lasciando agli avversari meno del 40% di possesso palla, con una media di passaggi riusciti che si attesta sull’88,8% ogni match, superando il 90% in alcuni. Il Perù, al contrario, subisce il gioco degli avversari, non superando mediamente il 46% di possesso palla, con una precisione dei passaggi di dieci punti percentuali inferiore a quella dei Verdeoro.

Parlando dell’attacco, prendiamo in esame i giocatori chiave delle due formazioni di Brasile e Perù.  I pentacampioni brasiliani hanno veramente l’imbarazzo della scelta e come da tradizione possono schierare in campo i migliori giocatori al mondo: Coutinho, Firmino, Willian e Gabriel Jesus sono tutti andati a segno in questa edizione della Coppa America, ma il giocatore che più si è distinto è la 23enne stella del Gremio Everton, che ha già messo in rete due goal nel torneo. Il giovane brasiliano ha anche fornito un assist nelle tre partite a cui a preso parte, con una media di 1.6 tiri ed una media realizzativa molto buona. Inoltre può contare sulle prestazioni dell’infinito Dani Alves, che ha timbrato il cartellino anche in questa Coppa America, segnando un goal.

Nel Perù sono due i giocatori che hanno realizzato più reti, ovvero Guerrero e Flores, ma gli andini possono contare sul veterano Farfan (trentaquattro anni per lui) e Yotun, andato a segno contro il Cile. Guerrero al momento è il calciatore che più impensierisce le difese avversarie, con una media di 2.2 tiri a partita, essendo sceso titolare in tutti gli incontri di Coppa America. Il 35enne attaccante dell’Internacional è l’unica punta di ruolo, per cui ha il compito di gestire i palloni in avanti, pur perdendone anche in media 5 a partita.

Sfrutta il pronostico di Brasile – Perù e queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

Brasile – Perù, probabili formazioni

Arrivati in questa attesissima finale del Maracanà, entrambi gli allenatori schiereranno probabilmente la migliore formazione per poter alzare la Coppa America: Tite vuole consacrarsi davanti al pubblico di casa, Gareca punta invece ad entrare nella storia calcistica peruviana.

Brasile (4-2-3-1): Alisson, Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro, Casemiro, Arthur, Coutinho, Everton, Firmino, Gabriel Jesus.

Perù (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Zambrano, Abram, Trauco; Tapia, Youtun; Carrillo, Cueva, Flores; Guerrero.

Pronostico dell’esperto e consigli scommesse Brasile – Perù

La finale di Coppa America sembra già essere scritta, alla luce della differenza qualitativa tra le due squadre, ampiamente dimostrata nelle fasi iniziali del torneo, in cui il Brasile ha passeggiato sul Perù battendolo 5 a 0. A questo bisogna aggiungere l’incidenza del pubblico di casa (e non in uno stadio qualsiasi, ma nella bolgia del Maracanà) e la voglia di alcuni giocatori di conquistare quello che probabilmente sarà l’ultimo titolo con la maglia Verdeoro (Dani Alves e Thiago Silva su tutti). Insomma, non crediamo che una squadra come il Perù possa davvero impensierire i Pentacampeao brasiliani.

Dove vedere la diretta di Brasile – Perù

Sarà possibile seguire Brasile – Perù in diretta streaming su DAZN dalle ore 22.00.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche