fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Belgio U21 – Italia U21: analisi tattica, statistiche e pronostico

Sabato 22 Giugno, alle ore 21:00, si terrà il match tra Belgio U21 e Italia U21, valido per il terzo turno di partite dell’Europeo Under 21, gruppo A. In contemporanea con Spagna U21 – Polonia U21 le due compagini si giocheranno il passaggio del turno in una sfida che si prospetta tanto incerta quanto spettacolare, anche se logicamente non mancherà la tattica. Andiamo a vedere insieme il pronostico di Belgio U21 – Italia U21.

Belgio U21 – Italia U21: obbligati a vincere

Da un lato troviamo il Belgio, autentica sorpresa in negativo di questo Europeo giovanile, che ha incassato due sconfitte e che ha dimostrato di non essere sufficientemente concreto soprattutto in difesa. Se sul piano delle realizzazioni è in linea con Italia e Spagna (3 gol segnati ciascuna), i 5 gol subiti devono essere un campanello d’allarme per la rosa di Johan Walem. Avevamo correttamente pronosticato la sconfitta contro la Spagna, che a conti fatti è la compagine in grado di esprimere il gioco più spettacolare e temibile del girone, mentre in questo caso il pronostico sarà molto più complicato da analizzare. Dall’altro lato troviamo un’Italia ferita dalla sconfitta contro la Polonia. Una sconfitta decisamente amara, dal momento che gli azzurrini hanno praticamente dominato una partita giocata esclusivamente in attacco e dove i polacchi hanno dimostrato di poter esprimere in sostanza solo un tipo di gioco: la barricata in difesa e le ripartenze. Contro il Belgio l’Italia troverà molto più spazio, quindi l’approccio dovrà essere lo stesso delle due precedenti partite, condito da un maggiore cinismo e concretezza in area di rigore avversaria.

belgio italia

Belgio U21 – Italia U21, analisi prepartita e statistiche

Come già accennato, Belgio e Italia provengono rispettivamente da due sconfitte e da una sconfitta. Nel caso del Belgio è interessante sottolineare che le sconfitte sono arrivate “di misura”, dopo aver comunque segnato dei gol in grado di ribaltare temporaneamente le sorti della partita. L’Italia ha battuto per 3-1 la Spagna svelandone le velleità difensive e proponendo un buon gioco offensivo.

Analizziamo dunque le rispettive ultime prestazioni per cercare di prevedere quale sarà l’andamento del match. Anzitutto le speranze del Belgio (a quota 0 punti) si stanno ormai spegnendo: l’unica speranza è di riuscire nell’impresa di chiudere come migliore seconda, confidando però nelle altre due squadre che si affronteranno sempre sabato sera. La situazione è ben diversa per l’Italia, che per passare come prima dovrà obbligatoriamente vincere e sperare anch’essa in un determinato risultato delle altre contendenti: in particolare la Spagna dovrà vincere con massimo due gol di scarto.

Spagna U21 – Belgio U21 è finita per 2-1 e ha messo in evidenza quanto il Belgio possa soffrire il gioco di una squadra organizzata. A parlar chiaro sono ad esempio i tentativi al tiro, che segnano un netto 25 a 10 per gli spagnoli (dei quali 21 a 7 da azione manovrata); proseguiamo con il numero di passaggi, clamorosamente raddoppiato a favore sempre degli spagnoli con la cifra di 630 a 320. 31 cross a 15, 29 lanci lunghi a 58 e un numero impressionante di tocchi di palla, 796 a 518: crediamo sia chiaro quanto il Belgio abbia sofferto il gioco frizzante e offensivo delle giovani Furie Rosse. Concludiamo questa breve disamina con la cifra di 60% di tiri da fuori area per il Belgio contro il 52% di tiri da dentro l’area per la Spagna: senza dubbio una partita costretta ad essere impostata in difesa.

Un discorso diametralmente opposto per l’Italia, che al contrario ha di gran lunga tenuto sotto controllo la partita contro la Polonia, nazionale che si è dimostrata molto ostica a causa dell’elevato catenaccio dispiegato in partita. Le lavagne tattiche mostrano nettamente la situazione: un’Italia sbilanciata in avanti, autrice di 31 tiri contro 8 dei polacchi e soprattutto di 578 passaggi contro 307, e che ha giocato soprattutto nella zona di sinistra dove emerge il talento di Federico Chiesa. A far tremare le certezze del gioco italiano è il numero di cross, decisamente troppo alto (51 cross contro 4) se si pensa che gli azzurrini non si sono quasi mai resi pericolosi da questo tipo di azione. In tal senso crediamo che mister Di Biagio cambierà l’impostazione offensiva, quantomeno limitando i cross e accentuando gli scambi di palla.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

Belgio U21 – Italia U21, probabili formazioni

Non si segnalano infortuni nelle due squadre. Le rose che potrebbero scendere in campo sono le seguenti:

BELGIO U21 (4-2-3-1): Jackers; Cools, Faes, Cobbaut, De Norre; Heynen, Mangala; Mbenza, Schrijvers, Lukebakio; Iseka.

ITALIA U21 (4-3-3): Meret; Calabresi, Bonifazi, Mancini, Pezzella; Pellegrini, Mandragora, Barella; Orsolini, Kean (Cutrone), Chiesa.

Pronostico dell’esperto e consigli scommesse Belgio U21 – Italia U21

A nostro modo di vedere è l’Italia la squadra nettamente favorita per questo match. Nonostante il Belgio non sia una squadra da sottovalutare, ed è riuscita a dimostrarlo segnando comunque due gol all’impenetrabile difesa polacca, l’Italia sarà sicuramente spinta sia dal pubblico di casa, sia dalla grande voglia di riscatto dopo l’ottima vittoria contro la Spagna e l’amara sconfitta contro la Polonia. Sarà importante per gli azzurrini segnare almeno due gol e non subirne, in modo da mettere praticamente in cassaforte il passaggio del turno.

Dove vedere la diretta streaming di Belgio U21 – Italia U21

Sarà possibile seguire Belgio U21 – Italia U21 in diretta sui canali Rai, nonché sui principali bookmaker che trasmettono l’Europeo Under 21.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche