fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Barcellona – Valencia: analisi tattica, statistiche e pronostico

Sabato 25 Maggio, alle ore 21:00, allo stadio Benito Villamarin di Siviglia, andrà in scena l’attesissima finale di Coppa del Re tra Barcellona e Valencia, due squadre pregne di storia del calcio spagnolo. Un’eventuale vittoria dei Blaugrana sarebbe la trentunesima nella storia del club e la quinta consecutiva; i Levantini invece puntano alla loro ottava coppa. Andiamo a vedere, allora, il pronostico di Barcellona – Valencia.

Barcellona – Valencia: ultimo atto

Il Barcellona arriva a questa finale con il titolo già cucito sul petto di Campione di Spagna, ma l’incredibile sconfitta, con conseguente eliminazione, nella semifinale di Champions ai danni del Liverpool ha macchiato una stagione che poteva essere perfetta per gli uomini di Valverde. La squadra è arrivata in finale battendo superando il Real Madrid (1-1 all’andata ed un sonoro 0-3 al ritorno) ma è curioso come i Blaugrana siano ancora in corsa per vincere la coppa; il Levante aveva fatto reclamo alle autorità sportive poiché il Barca aveva schierato il giovane Chumi, sul quale però pendeva una squalifica. Secondo il regolamento i Catalani dovevano essere eliminati dalla Coppa, ma il reclamo del Levante era arrivato fuori tempo massimo e quindi respinto.

Il Valencia ritorna allo stadio Benito Villarmin quattro mesi dopo il pareggio con il Betis, risultato decisivo per guadagnare l’accesso proprio alla finale di Coppa del Re. Le ultime tre partite de LaLiga hanno dato grande fiducia ai giocatori di Toral, che hanno battuto le squadre rivali giocando un calcio convincente e segnando parecchie reti. Un’iniezione di fiducia per i Valenciani dopo l’eliminazione in semifinale di Europa League contro l’Arsenal. Il Valencia è al quarto posto nel campionato spagnolo e la vittoria della Coppa del Re sarebbe un risultato perfetto a coronamento di una stagione sicuramente positiva.

pronostico barcellona valencia

Barcellona – Valencia analisi prepartita e statistiche

Le due squadre esprimono un calcio differente ed i dati sui goal fatti e goal subiti sono il perfetto esempio: in campionato i Blaugrana hanno dimostrato lo strapotere totale del reparto avanzato, avendo segnato ben 90 reti, subendone 36; più sterile l’attacco del Valencia, che ha superato il portiere avversario soltanto 51 volte, prendendo tuttavia un goal in meno rispetto ai Blaugrana. Sono 26 i match vinti dal Barca, contro i 15 del Valencia. In Copa del Rey i Catalani hanno segnato ben 19 goal in 8 match disputati, mentre i Levantini ne hanno segnati 12. Un dato curioso è però l’apporto di goal: in totale, Mina del Valencia è in Coppa uno dei migliori realizzatori, avendo contribuito con 4 reti all’approdo in finale.

Con l’arrivo di Valverde sulla panchina del Barcellona, il gioco dei Catalani si è leggermente modificato rispetto al famoso Tiki-Taka, filosofia cara a Pep Guardiola, basata sul possesso palla prolungato con una lunga serie di passaggi corti, quasi a sfiancare l’avversario. Se negli altri anni infatti il dato sul possesso palla era altissimo, sfiorando e superando a volte il 70% a partita, quest’anno il Barcellona si è attestato su una media del 61,4%, mantenendo tuttavia la qualità del palleggio, con una precisione dei passaggi sull’88% in ogni match. Dati impressionanti, se si confrontano con quelli degli avversari nella finale.

Il Valencia infatti, mediamente, non è in grado di tenere il pallino del gioco in mano, con il 47,8% di possesso palla a partita; anche la precisione con cui i giocatori realizzano i passaggi è di molto inferiore, attestandosi sull’80% in ogni match. In pratica, ogni 100 passaggi, i Levantini ne sbagliano 8 in più dei Catalani.

Il Barcellona dimostra anche un’estrema precisione in fase di realizzazione. Tirando 14,7 volte a partita, viaggiano su una media di 2,4 goal ( ecco spiegato il numero impressionante di reti in campionato ), mentre il Valencia, tirando solo due volte in meno – 12,6 – segna soltanto 1,3 volte in ogni match. Queste statistiche ancora una volta dimostrano come mai il Barcellona sia una delle squadre più temibili, non solo in Spagna, ma in tutto il mondo. E se ce ne fosse ancora bisogno, riportiamo di seguito alcuni dati sui singoli giocatori d’attacco.

Lionel Messi è soprannominato “l’Alieno” e non si fa fatica a capire il perchè: in 38 partite della Liga ha messo a segno 36 goal, fornendo 13 assist. Solo lui ha segnato 15 goal in meno di tutto il Valencia messo insieme. Se a questo dato aggiungiamo i numeri del suo compagno, Luis Suarez, con 21 goal e 6 assist, abbiamo già un quadro completo dello squilibrio in attacco.

Sommando le reti dei primi 5 giocatori del Valencia che occupano la classifica dei marcatori nel club ( Parejo, Moreno, Mina, Gameiro e Guedes ) non si arriva neanche ad eguagliare i numeri del solo Messi.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

Barcellona – Valencia, probabili formazioni

Arrivati in finale, entrambi gli allenatori schiereranno probabilmente la migliore formazione per mettere le mani sulla Coppa del Re.

BARCELLONA (3-4-3): Lloris; Alderweireld, Sanchez, Vertonghen; Trippier, Eriksen, Wanyama, Rose; Lucas Moura, Alli, Son

VALENCIA (4-4-2): Neto, Piccini, Garay, Gabriel, Gayà; Soler, Wass, Parejo, Guedes; Rodrigo, Gameiro

Pronostico dell’esperto e consigli scommesse Barcellona – Valencia

La finale di Coppa del Re, stando a quanto dicono le statistiche e le quote dei vari bookmakers, sembra pendere totalmente dalla parte del Barcellona ed obiettivamente non possiamo che concordare. I giocatori di Valverde sono abituati a giocare (e vincere) le finali ed hanno conquistato il titolo già quattro volte di fila e puntano alla quinta, che renderebbe meno amaro il boccone dell’eliminazione incredibile in Champions. Il Valencia ha pochissime chance di aggiudicarsi il trofeo e potrà sperare soltanto in una giornata da fenomeni dell’intero pacchetto arretrato, a cui è affidato l’ingrato compito di limitare Messi e Suarez.

Dove vedere la diretta streaming di Barcellona – Valencia

Sarà possibile seguire Barcellona – Valencia in diretta su DAZN, oltre che sui principali bookmaker che trasmettono la Liga in streaming.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

Potrebbe piacerti anche