Scrivi quello che vuoi cercare

Barcellona – Manchester United: statistiche, analisi tattica e pronostico

Martedì 16 Aprile, alle ore 21:00, si terrà il match tra Barcellona e Manchester United, valido per il ritorno dei quarti di finale di Champions League. Al Camp Nou tutta l’emozione della massima competizione europea si unirà al carisma di due squadre dal prestigio altissimo, che si sono scontrate più volte nelle precedenti edizioni. Andiamo a vedere, dunque, il pronostico di Barcellona – Manchester United.

Barcellona – Manchester United, un big match stellare

Prima di passare all’analisi tattica vera e propria, che si baserà sostanzialmente sull’osservazione del match di andata e sull’andamento delle due squadre nel progresso in questo trofeo, diamo un’occhiata alla rispettiva posizione nei due campionati. Il Barcellona sembra aver ormai in pugno la Liga spagnola. I blaugrana si trovano infatti in prima posizione, a quota 73 punti, con un distacco di 11 punti dall’Atlético Madrid e di 13 punti dal Real Madrid: per l’acerrima rivale la stagione è stata ai limiti del fallimentare, dopo l’uscita dalla Champions e le pessime prestazioni in campionato. Per il Barcellona quindi sembrano essere lontane le preoccupazioni relative al campionato, e può concentrare gran parte degli sforzi sulla Champions League. Il Manchester United ricopre in Premier League il sesto posto, trovandosi di fatto fuori dalla zona europea, dal momento che il quinto posto (valido per la qualificazione all’Europa League) è a due punti di distanza ed è occupato dall’Arsenal. Per i Red Devils una stagione non da incorniciare, e che senza l’ingresso di Solskjær avrebbe avuto risvolti ancora peggiori.

Barcellona – Manchester United, analisi prepartita e statistiche

Come anticipato nel secondo paragrafo, per compiere una buona analisi del match di ritorno è utile prestare particolare attenzione alla partita di andata, che sembra aver dato quale giudizio chiaro su quale potrà essere l’esito del match successivo.

Il risultato è stato di 0-1, dunque in favore del Barcellona, a causa di un autogol del terzino sinistro Luke Shaw che, comunque, non avrebbe potuto difendere in molti altri modi il colpo di testa da cui è scaturito il gol. Veniamo però a due statistiche in particolare: il possesso palla e il numero di tiri effettuati.

Il possesso palla è stato praticamente dominato dal Barcellona, e i dati lo confermano in modo schiacciante: 33.6 dello United contro il complementare 66.4 dei blaugrana. Certo, il possesso palla non rispecchia il reale andamento di un match, in quanto conta l’efficacia dei passaggi e l’abilità di capitalizzare le buone occasioni. Il Manchester United ha ottenuto un buon numero di tiri, per la precisione 7, ma a preoccupare Solskjær dovrebbe essere il numero di tiri in porta, che segna un inesorabile 0-3 nettamente favorevole ai catalani. Ciò indica che lo United non è praticamente mai riuscito a mettere in serio pericolo la difesa avversaria, abile a condurre gli attaccanti a tiri forzati e fuori dallo specchio. 7 tiri fuori contro 3 del Barcellona segnano poi una certa difficoltà generale in fase offensiva per la squadra di Manchester, fumosa e troppo poco concreta.

A questi dati uniamo 21 palloni persi contro 15 del Barcellona, 3 parate a 0 che hanno messo in difficoltà De Gea e 16 falli a 11: il Manchester United sembra aver sofferto molto la partita, anche sul piano psicologico.

Dal canto suo, però, gli inglesi hanno sostenuto comunque una buona partita sul piano fisico: citiamo gli 11 duelli aerei vinti contro 7 dei rivali, tutti ottenuti in attacco, i contrasti portati a termine, che segnano un buon 15-10, e i passaggi intercettati che pendono a favore sempre del Manchester, essendo la statistica di 9-4.

E’ molto interessante, analizzando le lavagne tattiche relative ai tocchi di palla di ogni giocatore, far risaltare quali siano i giocatori su cui le due squadre puntano di più. Se in casa United tende ad esserci una maggiore omogeneità, pur sbilanciata verso la fascia destra dove Young ha giocato un buon numero di palloni e nel centrocampo (dove il brasiliano Fred ha ottenuto il numero più alto di tocchi di palla, 91), per il Barcellona emerge il clamoroso dato relativo a Jordi Alba, che in assoluto ha giocato il numero più alto di palloni: ben 132 tocchi per il terzino sinistro spagnolo, superiore ai 100 tocchi del regista di centrocampo Rakitic. Contrariamente a quanto si possa pensare, Lionel Messi non è il perno del gioco catalano, seppur abbia ottenuto 92 tocchi complessivi; il gioco del Barcellona gira per lo più nella fascia sinistra, dove è senza dubbio pericolosissimo.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

Barcellona – Manchester United, probabili formazioni

In casa Barcellona si segnala soltanto la possibile assenza di Rakitic: il centrocampista croato sta soffrendo in questi giorni di un attacco influenzale con febbre, che però dovrebbe tenerlo fuori soltanto fino al 15 Aprile permettendogli il ritorno per martedì.

Anche in casa United non ci sono particolari sorprese: si segnala al momento soltanto l’assenza di Aléxis Sanchez, out per infortunio al ginocchio ufficialmente fino al 21 Aprile.

BARCELLONA (4-3-3): ter Stegen; Semedo (Sergi Roberto), Piqué, Lenglet (Umtiti), Alba; Rakitic, Busquets, Arthur; Messi, Suarez, Coutinho.

MANCHESTER UNITED (3-5-2): De Gea; Lindelof, Smalling, Shaw; Young, Pogba, Fred, McTominay, Dalot (Martial); Lukaku, Rashford.

Pronostico dell’esperto e consigli scommesse Barcellona – Manchester United

E’ difficile per qualsiasi squadra giocare al Camp Nou. E lo sarà soprattutto per il Manchester United, la cui attenzione è rivolta per lo più alla situazione negativa in Premier League dovendo recuperare per forza punti per la zona Europa. Dal canto suo il Barcellona, a pieno organico e in buonissima forma, non ha altre preoccupazioni se non la Champions, motivo per cui sarà molto più motivato e spronato a vincere e quindi favorevole in questo pronostico.

Dove vedere la diretta streaming di Barcellona – Manchester United

Sarà possibile seguire Barcellona – Manchester United in diretta streaming su Snai, bet365, Goldbet e Sisal.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche