Dopo la sconfitta contro il Benevento, Andrea Pirlo ha parlato ai microfoni dei giornalisti per spiegare questa improvvisa caduta della Juventus. L’allenatore bianconero si è detto tutto sommato tranquillo, ponendo come obiettivo la conquista dello scudetto. Pirlo continua a predicare calma in casa Juventus, e in suo aiuto è arrivato Fabio Paratici. Il ds bianconero si è detto dispiaciuto della situazione, ma fiducioso nel futuro della squadra, confermando inoltre la permanenza di Andrea Pirlo e Cristiano Ronaldo.

Pirlo
scommesse telegram

Le parole di Andrea Pirlo 

Quali sono gli obiettivi della Juventus? 

“Dobbiamo continuare a credere nello Scudetto, dobbiamo continuare il nostro percorso, il nostro lavoro, per cercare di essere sempre lì. L’obiettivo non cambia, bisogna cambiare la testa: la maglia è importante e va sempre onorata. C’era la voglia di vincere col Benevento ma sapevamo sarebbe stato difficile. Si difendono bene, bisognava avere calma ma abbiamo sbagliato tanto e purtroppo non abbiamo portato a casa il risultato. CR7 e Morata poco incisivi? Sapevamo di affrontare una squadra che ti costringe a non giocare bene, sono le classiche partite in cui se la sblocchi viene tutto facile. Se non riesci diventa una partita brutta. Dovevamo avere un atteggiamento diverso, cercare la voglia di raggiungere il risultato perché potevamo accorciare”

L’errore dì Arthur che ha portato al goal del Benevento 

“Ora avremo due settimane per ragionare. L’errore di Arthur? Ha commesso un errore non da lui, strano perché non ha visto l’avversario. Era più facile lo scarico sul portiere, il passaggio orizzontale davanti all’area è pericoloso. È un errore di leggerezza, come ne abbiamo commessi tanti. Non bisogna prendere uno schiaffo sempre per reagire. Mi sembra prematuro parlare del derby, ci sono due settimane davanti e con tanti giocatori in nazionale. Un voto? Non mi giudico, lo fate già voi in tanti e spetta a voi


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


L’intervento di Fabio Paratici

Quale sarà il futuro di Andrea Pirlo? 

C’è grande amarezza perché abbiamo giocato una brutta gara. Ma il campionato va avanti, dobbiamo mettere giù la testa e pedalare cercando di capire gli errori commessi. Il futuro di Pirlo? Continuiamo con lui, siamo convinti della nostra scelta e ovviamente dobbiamo analizzare cosa non ha funzionato”

Cristiano Ronaldo resterà alla Juventus? 

 “Ronaldo è il miglior calciatore del mondo e ce lo teniamo stretto
Pirlo

Il fallo su Federico Chiesa era da rigore? 

Non voglio commentarlo, non ci interessa. Le gare vanno analizzate escludendo gli episodi perché altrimenti ti condizionano nella valutazione. Mi sembrava che il fallo ci fosse, ma non sono qui per parlare di questo

Da cosa deriva questa brutta prestazione della Juventus? 

Credo che si possa stare qui tre giorni per capire perché abbiamo giocato così, ci sarebbero tanti aspetti da analizzare e lo faremo in queste due settimane. Ci sarà tempo per pensare alle cose, resta il fatto che non abbiamo effettuato una prova alla nostra altezza“.

Questo per la Juventus è un anno di transizione? 

Noi non eravamo insoddisfatti degli allenatori precedenti, ci sono state motivazioni precise per cui abbiamo cambiato. Non è una sconfitta o una vittoria a determinare la linea di un club. Se questo è un anno di transizione? La parola transizione alla Juventus non esiste, si gioca per vincere sempre tutte le partite e tutte le competizioni. Alcune stagioni vanno meglio e altre peggio, però la transizione non esiste

Come procede il ringiovanimento della rosa? 

Siamo qui da 11 anni e abbiamo sempre vinto e cambiato. Vincendo la gente non se ne accorge, ma noi abbiamo cambiato parecchio per vincere, anche attraverso scelte difficili che hanno portato a costruire i progetti successivi. Ho sentito dire che era finito il ciclo dopo l’eliminazione col Galatasaray in Champions, dopo Cardiff, dopo Allegri, di cicli ne abbiamo fatti parecchi e continuato a vincere prendendo rischi. A volte riesci a fare entrambe le cose, altre volte non ci riesci. Quando hai una visione nella testa la porti avanti e cerchi di sostenerla

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Pirlo
Pirlo