Andrea Dovizioso è vice campione del mondo da tre anni di fila, e più volte ha avuto l’opportunità di superare il fuoriclasse Marc Marquez, ma la superiorità della Honda e dello stesso pilota spagnolo ha impedito che ciò potesse accadere. Dopo mesi difficili legati al lockdown causato dalla pandemia di Covid-19, il Mondiale 2020 di Moto Gp è finalmente iniziato, con la prima gara corsa a Jerez e vinta da Fabio Quartararo. Oltre alla bellissima vittoria del francese, la gara verrà ricordata per l’incredibile incidente di Marc Marquez che, nel tentativo di recuperare dalla dodicesima posizione dopo essere uscito di pista, è stato protagonista di una bruttissima caduta. Il pilota spagnolo si è così procurato una frattura all’omero destro, che lo costringerà a rimanere lontano dalla sua moto per molto tempo. Per quanto possa sembrare poco sportivo e molto cinico, la sua assenza potrebbe rappresentare un’incredibile occasione proprio per Andrea Dovizioso. Il pilota italiano è riuscito ad ottenere un ottimo terzo posto nella prima gara della stagione, su una pista (quella di Jerez) solitamente molto ostica per la sua Desmosedici Gp. Per la prima volta da molti anni, Dovizioso potrebbe sfruttare l’assenza del suo rivale per trovare finalmente quel titolo di campione del mondo tanto ambito.

Dovizioso
Dovizioso

Dovizioso ha messo a punto una strategia molto intelligente in gara, dove nella prima parte gestisce le gomme, mentre nella seconda spinge e attacca cercando il miglior risultato possibile. Pochi giorni prima dell’inizio del mondiale, il pilota della Ducati aveva rimediato un infortunio durante una gara di motocross a Faenza, e sembrava che le sue possibilità di partecipare al primo Gran Premio in Spagna fossero poche. Dopo soli venti giorni invece, Dovizioso è sceso in pista senza problemi, portando a casa punti importanti.
Lo stesso Stefano Domenicali ha rilasciato dichiarazioni d’ammirazione per Dovizioso, che ha dimostrato ancora una volta tutto il suo potenziale.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


“Andrea è stato molto bravo, perché sapevamo che le Yamaha sarebbero andate meglio di noi e batterle sarebbe stato complicato. Tanto di cappello per Andrea Dovizioso oggi che ha portato la sua Ducati sul podio a Jerez”

Andrea Dovizioso ha un’occasione unica per vincere il mondiale

Le prossime gare saranno fondamentali per Andrea Dovizioso e la Ducati. La scuderia bolognese potrà contare almeno su un doppio zero di Marc Marquez, che salterà almeno i prossimi due appuntamenti, anche se la sua assenza potrebbe essere più lunga. Dopodichè la Moto Gp si sposterà sui circuiti di Brno (Repubblica Ceca) e Spielberg (Austria), due tracciati storicamente molto favorevoli per la Ducati. In Austria Marquez potrebbe fare il suo ritorno, ma la pista è molto veloce, e sui suoi rettilinei la Desmosedici di Dovizioso potrebbe dettar legge, specialmente con lo spagnolo al rientro che, per forza di cose, non potrà essere al massimo della condizione. La poca armonia che regna nel box Ducati potrebbe rendere più ardua quest’impresa. La situazione di Dovizioso non è ancora certa, e il pilota potrebbe lasciare a fine stagione. Prima della gara a Jerez Dovizioso aveva rilasciato dichiarazioni che hanno fatto pensare in molti: “Avrei molte cose da dire, ma questo non è il momento”.

La situazione è tesa, ma le due parti dovranno trovare l’armonia giusta per non buttare un’occasione unica, che difficilmente potrà ricapitare. Non è chiaro il motivo per cui Ducati dovrebbe fare a meno di Dovizioso, l’unico in questi anni a tener testa a Marquez e che, con una moto ancor più competitiva, potrebbe finalmente coronare il suo sogno e vincere il mondiale.

Marc Marquez si è operato, farà di tutto per tornare a Brno

Dovizioso

Dopo l’incidente, Marc Marquez si è immediatamente operato, per poter tornare in pista il prima possibile. L’operazione è andata perfettamente, senza alcuna complicazione, in una clinica privata di Barcellona, dove ieri aveva effettuato alcuni accertamenti. I medici hanno inserito al pilota spagnolo una placca per ridurre la frattura all’omero, con i tempi di recupero che si aggirano intorno alle tre settimane. Gli addetti ai lavori faticano a vedere il suo rientro per il Gran Premio in Repubblica Ceca, a Brno, che si correrà tra il 7 e il 9 agosto. Tuttavia l’integrità del nervo radiale potrebbe consentire di accelerare i tempi di recupero, e sicuramente Marquez farà di tutto per esserci. Per Marc Marquez sta per iniziare una vera e propria corsa a tappe, dove dovrà recuperare terreno sui suoi avversari, per non rischiare di perdere la possibilità di vincere il Mondiale 2020. Tornare al meglio della condizione non sarà facile, ma il pilota spagnolo ci ha spesso dimostrato di essere ultra competitivo, e di voler vincere a tutti i costi.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Dovizioso
Dovizioso